Il Sindaco Geraci ed il Consiglio Comunale prendano posizione sullo scandaloso bando regionale

27 Gennaio 2014

gERACI-DEFAULT1Mentre altrove si è aperta una discussione infuocata sulla gara d’appalto per trasferire 1200 tonnellate di rifiuti “tal-quale” dalla Calabria “all’estero”, non riusciamo a comprendere la coltre di silenzio che pervade il Comune di Corigliano e la sua Amministrazione su questa grave vicenda. Ci riferiamo al bando della regione con cui si vogliono assegnare 90 milioni di euro alla ditta aggiudicatrice che avrà il compito di trasportare 1200 tonnellate al giorno, per un anno, di rifiuti indifferenziati dalla Calabria verso una destinazione estera non definita.

La cosa grave, che ci interessa da vicino, in questa vicenda riguarda le 750 tonnellate al giorno provenienti dalla provincia di Cosenza, che la regione consiglia, alla ditta appaltatrice, di stoccare nel centro di trattamento di Bucita(Rossano) per poi spedire via mare dal porto di Corigliano.

Un fiume di rifiuti di ogni genere, che da tutta la provincia si riverseranno sulla nostra area significa centinaia di compattatori di rifiuti che invaderanno giornalmente le nostre strade ma soprattutto il nostro porto, che con ogni probabilità diventerà una vera e propria discarica a cielo aperto. Una discarica che di certo non farà bene al settore della pesca, già in condizioni precarie, ed al poco turismo che ci rimane, ma soprattutto alla salute dei cittadini.

Per capire di cosa stiamo parlando basti sapere che con 120 Milioni di euro, dunque 30 milioni in più rispetto all’attuale cifra di questa operazione, si risolverebbe il problema del finanziamento della differenziata porta a porta che tutti i comuni della Calabria lamentano nei confronti della regione.

Non basta più vedere sperperare tanto denaro pubblico, ma ci tocca anche subire direttamente gli effetti negativi, sulla salute e sulla nostra economia, di scelte sprovvedute e scellerate di una politica che da anni pensa solo a fare i propri interessi dimenticandosi di esser lì per risolvere i problemi dei cittadini.
Per tali presupposti chiediamo al Sindaco ed a tutti i consiglieri che fanno parte dell’assise comunale di assumere una posizione forte e decisa in merito e chiedere il ritiro immediato di tale gara d’appalto, utilizzando ogni mezzo necessario per salvaguardare la salute della nostra cittadinanza.

Movimento Terra e Popolo – Corigliano Calabro

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>