Category Sanità

Finito lo spettacolo, ora si pensi ai problemi della gente.

Non ci sono alibi. Sanità, trasporti, rifiuti richiedono interventi urgenti.

598679_236202573172362_57526690_nRestiamo di stucco di fronte all’immobilità dell’amministrazione comunale rispetto ai problemi che attanagliano il territorio. La maggioranza è ormai preda di scorribande elettorali e personalistiche che nulla a che fare con i problemi dei cittadini e del territorio.

Abbiamo già avuto modo di dire che per gli incidenti le cerimonie non servono a nulla. Quello che serve è assumersi la responsabilità di quanto sta succedendo, perché in Calabria e sulla fascia jonica nessun governo nazionale e regionale, stabile o instabile, e di qualsivoglia colore, ha provveduto alla messa in sicurezza delle strade. Non solo.

Il taglio s...

Read More

Questa classe dirigente cura i malati con le parole.

Dopo aver letto i comunicati del centro-destra locale, con particolare riferimento agli onorevoli Caputo e Dima, ci siamo recati in Contrada Insiti con la convinzione di trovare il nuovo ospedale unico già in funzione, magari abbellito con qualche stella o qualche scritta natalizia proiettata sulla facciata d’ingresso.

Con grande stupore abbiamo trovato soltanto lo storico centro sportivo in rovina, simbolo dello spreco e della inadeguatezza di questa classe dirigente.

Resta profondamente reale, invece, il dramma che i cittadini vivono quotidianamente in tutti i reparti degli ospedali di Rossano e Corigliano: pronto soccorso affollato, visite programmate per il 2014, reparti senza medicine, medici e infermieri senza neanche la carta su cui scrivere. Per non parlare delle tragedie che si consumano fuori dagli ospedali, nelle ambulanze o nelle case, magari perché in attesa di una visita urgente programmata tra una decina di mesi.

Quest...

Read More

Aderiamo al sit-in di oggi per la revoca del Piano di Rientro Sanitario.

Contro ogni campanilismo, per il diritto alla salute.

Già mesi fa scrivevamo uno slogan che purtroppo è ancora attualissimo: il buco della sanità e del nostro territorio è questa classe politica.

Con questo spirito aderiamo al sit-in promosso dal Comitato Riforma Atto Aziendale dell’ospedale di Rossano, con delle parole d’ordine precise.

Non abbiamo nessuna intenzione di difendere interessi di campanile: con questa logica una manica di burocrati di partito, dal centrodestra al centrosinistra, negli ultimi vent’anni ha letteralmente smantellato tutte le strutture sanitarie del territorio, smantellando conseguentemente il diritto alla salute dei cittadini.

Le conseguenze sono drammatiche e di diretta responsabilità di questa classe politica, a partire dai morti in lista d’attesa, in auto...

Read More

Dalla Sanità ai rifiuti, la “coda di paglia” della classe dirigente

Rossano, 21 Giugno 2012

I castelli di sabbia del centro-destra locale si sciolgono, dopo anni di profonda inadeguatezza, in goffi interventi dei propri esponenti che oscillano tra vuota propaganda e deliri di onnipotenza.

Avevamo già registrato con favore gli interventi che invitavano a non aderire alla manifestazione del 16 Giugno sul tema dei rifiuti e della sanità, in virtù del senso di responsabilità. Riteniamo che la miglior risposta sia stata la piazza, ma alcuni dei concetti contenuti in quegli interventi meritano risposta, non per correttezza dei contenuti, quanto per l’imbarazzo che questi generano.

Ci re...

Read More

Il vero buco della Sanità è questa classe dirigente.

Il Piano di Rientro sta riversando sul territorio le sue orrende conseguenze.

Rossano, 24 Maggio 2012

I tragici episodi di questi mesi, si pensi alle incredibili morti di pochi giorni fa verificatesi a Crucoli ed a Trebisacce, dimostrano una verità inequivocabile: il piano di rientro è un fallimento totale che sta riversando sul territorio le sue orrende conseguenze.

Dopo la parata del consiglio comunale straordinario sulla sanità, registrata la presenza degli illustri onorevoli del territorio che avrebbe dovuto essere un punto di forza, il territorio si sarebbe aspettato degli atti concreti, ma come immaginavamo, per ragioni di pura convenienza politica, continuano ad arrivare solo chiacchiere e tragedie.

Le parole dette, ancora una volta sembrano petali di rosa in una giornata ventosa: bell’effetto, bella scenografia, ma in realtà poco importanti. Un esempio: i lavori del pronto soccorso non dovevano iniziare a giorni?

Read More