Category Slide

Sulla Discarica di Cotrica non si può più aspettare

27 Ottobre 2014

Il Sindaco Geraci si interessi al problema.

Con questo comunicato vorremmo ribadire che la questione Cotrica non riguarda solo un episodio passato di mala gestione della politica ma un questione che tocca la nostra salute oggi e negli anni futuri. Per chi non avesse ben chiara la situazione ricordiamo che si tratta di una zona del nostro territorio, a circa 1 Km dal centro storico, dove per decenni sono state scaricate centinaia di migliaia di tonnellate di rifiuti, la cui provenienza e natura non sono certificate, senza il rispetto delle regole minime di sicurezza e prevenzione sanitaria ed ambientale.

Nel 2003 è stata avviato un percorso di messa in sicurezza che, stando alle indagini fatte su documenti ufficiali, ha prodotto, di fatto, un risultato completamente opposto rispetto a quello sperato: consentire al percolato di fuoriuscire dalla discarica ed inquinare il resto dell’ambiente circostante arrivando fino al mare attraverso il fiume Coriglianeto.

Read More

Ospedale unico? Campagna elettorale sulla vita della gente

10 settembre 2014

Nel frattempo accorpano pediatria a Castrovillari?

Restiamo sbigottiti di fronte alla faccia tosta di coloro che hanno ridotto il sistema sanitario del nostro territorio ad un vero e proprio crimine contro l’umanità. La trovata della firma del contratto per il nuovo ospedale, guarda caso a pochi mesi dalle elezioni regionali, con tanto di parata pubblicitaria e sviolinata al governatore-decaduto Scopelliti, è stato l’ennesimo atto squallido di una classe politica ormai senza più freni e dignità.

Ovviamente non possiamo non augurarci che, pur di cercare di raccattare qualche voto, questi signori siano costretti effettivamente ad avviare con celerità i lavori per il nuovo nosocomio, ma anche in questa eventualità resta altissimo il prezzo che le nostre comunità stanno p...

Read More

L’amministrazione Caputo-Antoniotti è una voragine nell’acqua

22 Agosto 2014

Dal mare ai rubinetti finendo per le sorgenti montane, completa incapacità nella gestione delle acque.

Se dopo tutti i disastri di questi anni qualcuno avesse solo pensato, per assurdo, “ci manca solo che ci tolgano l’acqua”, sarebbe stato, suo malgrado, un ottimo profeta. Quanto successo durante la stagione estiva, ed in particolare nelle ultime settimane, con il centro storico completamente a secco esattamente come l’anno scorso e come accade sistematicamente nella stagione estiva, rappresenta il risultato di una gestione delle acque totalmente sballata e senza alcun criterio.

Esattamente come per i depuratori e per altre questioni, la ditta Caputo-Antoniotti accampa una scusa al giorno per giustificare la propria totale incapacità nel gestire il settore: prima è colpa della so.ri.cal, poi di un quadro elettrico, domani denunceranno qualcuno per sabotaggio e così via.

Sapete qual...

Read More

Io sono il Sud – Campagna di Autofinanziamento

Campagna di autofinanziamento “Io sono il sud”. È il momento di valorizzare il sud per bene.

 Se qualcuno dovesse chiedersi dove prendiamo i soldi per le nostre attività, per esempio come abbiamo pagato i manifesti per la manifestazione sulle ferrovie “La presa del treno perduto” o quelli affissi appena dopo l’operazione Stop, oppure come stiamo pagando i lavori di ristrutturazione della splendida sede in Piazza Martucci, oggi avrà una risposta. I soldi li troviamo nelle nostre tasche. Molti pensano che tutti quelli che fanno politica lo facciano per interessi propri o comunque ci guadagnino qualcosa...

Read More

Geraci svende il Porto! La città vuole il ritiro del bando rifiuti.

08 Febbraio 2014

Siamo increduli rispetto alla posizione assunta dal sindaco Geraci a proposito del capitolato d’appalto sull’esportazione di rifiuti all’estero. Una posizione che non rispecchia la volontà della città e soprattutto dei cittadini che vivono e lavorano nel Porto di Corigliano il quale, lo ricordiamo, è stato scelto dalla Regione (dello stesso partito del Sindaco) per essere il terminale di 750 tonnellate di rifiuti al giorno.

Il Sindaco, piuttosto che opporsi fermamente con i propri capi di Partito, a partire dal Governatore Scopelliti, difendendo il porto è l’intera area costiera della sibaritide, si limita a dare servili rassicurazioni come un goffo pompiere d’altri tempi. Rassicurazioni, per altro, campate in aria, visto che il Porto di Corigliano, a differenza del Porto di Reggio Calabria, non è stato minimamente tutelato dai tecnici del dipartimento regionale dell’ambiente: è scritto nero su bianco, infatti, che il porto potrà essere oggetto di conferimento diretto dei rifiuti tal quale e che è possibile che i rifiuti stazioneranno intere settimane.

Inoltre, visto l’utilizzo massiccio...

Read More

Peter Pan, Campanellino e l’isola che non c’e’. Un ennesimo atto si aggiunge al capitolo sempre più lungo sulla questione rifiuti a Corigliano.

18 dicembre 2013

L’amministrazione ha più volte annunciato di voler iniziare la raccolta differenziata prima di smentirsi puntualmente a causa di impedimenti indipendenti dalla loro volontà. L’impossibilità ad agire, secondo il Sindaco, dipenderebbe dai contratti in essere i quali non permetterebbero margini di manovra, mentre per l’assessore Chiurco la questione è legata alla nostra scarsa sensibilità al problema. Per quanto tempo ancora dovremo continuare a sorbirci campagne di sensibilizzazione senza la minima speranza di poter fare la differenziata?

Eppure qualcosa si potrebbe fare per avviare questo percorso promesso ormai da troppo tempo.

Ci riferiamo alla realizzazione dell’Isola Ecologica “Bonifacio”, sita nell’autoparco comunale, finanziata dal Ministero dell’ambiente (101 mila euro) i cui lavori risultano conclusi ad agosto 2013, o almeno questo è quanto emerge da una determina comunale dello scorso Agosto con cui è stato saldato il conto della ditta e dichiarato il termine dei lavori. A più di 4 mesi di distanza nulla è dato sapere su quest’opera.

Eppure servirebbe...

Read More

Intervenire sulla sicurezza e sulla gestione delle acque. Fermare l’anarchia edilizia.

14 novembre 2013

Lo diciamo fin dall’inizio: il fenomeno meteorologico di questa mattina ha i connotati della straordinarietà, connotati che hanno di certo amplificato i disagi che la città ha subito e continua a subire in queste ore. Detto questo, quanto accaduto merita interventi immediati e riflessioni profonde. Strade completamente impraticabili (si pensi a Viale dei Normanni o a Viale Sant’Angelo), decine di tombini saltati per tutta la città, edifici allagati tra cui numerose scuole (Contrada Matassa, Contrada Frasso), frane di fango sulla strada (nei pressi della comunità montana): un vero bollettino di guerra, conseguenza innanzitutto di evidente mancata prevenzione da parte dell’amministrazione comunale, ma soprattutto di quella scellerata gestione delle acque che ormai denunciamo sistematicamente. Dopo aver visto i tombini saltare come mine e inondare le strade ci chiediamo se gli uffici competenti abbiano la minima idea di come vengono incanalate le acque piovane oppure se il tutto è stato sempre sottovalutato, sottodimensionato o del tutto ignorato soltanto per favorire, per fare un esempio, la speculazione edilizia che nel frattempo ha divorato ettari ed ettari di territorio. Stessa cosa, ovviamente, vale per la rete fognaria che non a caso, anche col bel tempo, sistematicamente presenta imbarazzanti falle e disfunzioni.

Lo diciamo chiara...

Read More

Lsu-lpu: basta tergiversare. Le istituzioni si facciano carico di un tavolo per la stabilizzazione.

30 Settembre 2013 

images1Oltre ad esprimere piena solidarietà ai lavoratori lsu-lpu in forza al Comune di Rossano che nei giorni scorsi sono rimasti in sit-in di fronte al municipio, riteniamo indispensabile affrontare una volta per tutte il problema di questi singolari dipendenti pubblici dislocati lungo molte città del territorio.

È indilazionabile che la Regione Calabria, istituzione che nel corso degli ultimi anni ha consolidato una linea di sprechi enormi e tagli ai servizi sociali come sanità e trasporti, stanzi immediatamente le risorse necessarie per il pagamento degli “stipendi” (se così si possono chiamare) arretrati e fino alla fine dell’anno. Crediamo sia barbaro che una istituzione democratica lasci senza stipendio, soltanto a Rossano, circa 150 persone prestate al servizio pubblico lasciando letteralmente sul lastrico intere famiglie e mettendo a repentaglio servizi per tutta la popolazione.

Ma re...

Read More

Trenitalia prende in giro i calabresi, classe politica immobile

17 Giugno 2013

Abbiamo battezzato come una “minuscola vittoria” della società civile il ripristino di due coppie di treni Sibari – Metaponto mentre siamo sempre stati molto diffidenti sugli annunci ad orologeria (prima della campagna elettorale) per quanto riguarda il ripristino di un Crotone – Milano.

Giacché siamo abituati ed essere chiari, ci riferiamo ai proclami trionfanti dell’on. Gianluca Gallo con il continuo appoggio del sindaco Antoniotti che non smentisce mai il proprio ruolo di stampella dei dirigenti regionali dell’intero centro-destra.

Il 9 Giugno avrebbe ...

Read More

Lavori Pubblici poco pubblici: soldi dei cittadini buttati al vento

7 Giugno 2013

Non abbiamo alcun dubbio: lo sviluppo turistico e commerciale della città di Rossano e della Sibaritide dipende dalla realizzazione di due fantastiche rotonde, una delle quali piazzata nel bel mezzo della cosiddetta Statale 106 finalmente adibita a quello che in fondo è sempre stata: una strada urbana. Ridiamoci su, perché a guardare le cifre di soldi pubblici spesi per queste fesserie, viene da piangere a dirotto.

Sintetizziamo il pensiero dei cittadini sui vari lavori autorizzati, rimodulati e finanziati negli ultimi mesi: a che cacchio servono?

Partiamo ...

Read More